§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Speciale di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Ischia-Ponza, amarcord e intrecci
nel GEMELLAGGIO tra le isole

Dal 1734 a oggi, storie intrecciate ricordate dai sindaci nella cerimonia di oggi:
“Un nuovo inizio tra territori vicini e simili nel segno degli antichi coloni”

“Salve amici, salve antenati. La memoria è come il mare: prima o poi ti restituisce quella bottiglietta con un messaggio. Oggi siamo qui per questo”. Con queste parole Piero Vigorelli, sindaco di Ponza, ha suggellato la cerimonia di gemellaggio con il Comune di Ischia, celebrata questa mattina davanti a una folta rappresentanza di cittadini delle due isole e siglata, con il sindaco di Ischia Giosi Ferrandino e l’assessore delegata ai gemellaggi, Carmen Criscuolo, con le firme sulle pergamene e un simbolico scambio di doni e tipicità dei due territori.
La cerimonia ha ricordato il legame storico tra le due isole: cinquantadue famiglie partirono da Ischia a Ponza in seguito all’editto di Re Carlo III di Borbone, che il 30 ottobre del 1734 concesse loro alcuni terreni dell’isola. Tra i primi ci fu Mattia Mazzella, dal borgo di Campagnano: salpò alla volta dell’isola laziale a bordo di un piccolo veliero con la moglie Giulia e sette figli. In quattrocento, spinti dalla miseria, seguirono il suo esempio. 
Significative testimonianze del legame tra le due isole sono state snocciolate da ischitani di origine ponzese, tra cui Lorenzo Mazzella, tra i più attivi promotori dell’iter amministrativo che ha portato, già nel 2013, alle delibere dei due consigli comunali. “Siamo orgogliosi di questa nuova pagina di storia – ha commentato l’assessore Criscuolo –  Oggi anche se formalmente Ponza appartiene alla provincia di Latina e alla regione del Lazio, ci sono una serie di caratteristiche – i costumi, il dialetto, la cucina – che ricordano il legame antico con Ischia. Siamo qui per rinnovarlo, anche attraverso scambi culturali e turistici”. “A quasi tre secoli di distanza – hanno sottolineato il sindaco di Ponza, Piero Vigorelli, e quello di Ischia, Ferrandino – questa può essere vista come la fase conclusiva della colonizzazione borbonica delle isole ponziane, dando di fatto compimento formale a quell’avventura complessa di vicende, destini, storia”. La delegazione di Ponza, rappresentata anche dagli studenti dell’istituto alberghiero, è stata poi accompagnata in un tour attraverso le eccellenze artistiche (tra le quali la tela di Santa Maria della Salvazione, esposta nella chiesa dello Spirito Santo a Ischia Ponte, in cui è raffigurata anche Ponza), enogastronomiche e paesaggistiche di Ischia.

SAM_5618

SAM_5743

SAM_5770

1 - Gemellaggio

 

SAM_5587

SAM_5586

SAM_5592

SAM_5598

SAM_5597

SAM_5603

SAM_5604

SAM_5600

SAM_5605

SAM_5649

SAM_5609

SAM_5613

SAM_5622

SAM_5624

SAM_5625

SAM_5638

SAM_5646

SAM_5647

SAM_5652

SAM_5654

SAM_5656

SAM_5657

SAM_5661

SAM_5662

SAM_5663

SAM_5664

SAM_5665

SAM_5667

SAM_5669

SAM_5672

SAM_5676

SAM_5677

SAM_5679

SAM_5684

SAM_5685

SAM_5687

SAM_5688

SAM_5690

SAM_5692

SAM_5697

SAM_5701

SAM_5703

SAM_5711

SAM_5713

SAM_5716

SAM_5719

SAM_5723

SAM_5727

SAM_5728

SAM_5729

SAM_5730

SAM_5732

SAM_5735

SAM_5737

SAM_5741

SAM_5743

SAM_5748

SAM_5751

SAM_5754

SAM_5757

SAM_5760

SAM_5762

SAM_5770

SAM_5768

SAM_5773

SAM_5778

SAM_5784

SAM_5785

SAM_5788

SAM_5789

SAM_5792SAM_5793

SAM_5794

SAM_5797

SAM_5585

SAM_5581

SAM_5584

Il Servizio Speciale

dalla Sala Consiliare del Comune d’Ischia

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 


*********************************************************

Sparaspilli accompagnato alle porte del paradiso…

Stamattina sono stata ad un funerale. Veramente ci sono andata perché alcuni amici mi hanno chiesto di partecipare alla parte musicale portandomi il flauto. Sono rimasta incantata. Un funerale che sembrava davvero una festa.Un funerale dove gli amici e i parenti hanno accompagnato il festeggiato alle porte del Paradiso.Sono dispiaciuta solo di non aver conosciuto “SPARASPILLI”…Sparaspilli che a quanto ho capito era un vero distillato di positività e benevolenza. Una persona che ha lasciato davvero tanto amore sulla terra ed ha accumulato di sicuro tanti tesori nel celo. Anche se non ho avuto il piacere di conoscerlo di persona so che il suo ricordo festoso nei suoi parenti mi ha resa una persona migliore.

Lucia Vecchione

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

*************************************************************

DA MAR  DEL PLATA IN ARGENTINA

LE FAMIGLIE DI ALFONSO VOTTOLA E DI PASQUALE BALDINO

ESPRIMONO TUTTA LA LORO VICINANZA E LE CONDOGLIANZE PER LA GRAVE PERDITA

DELL’AMICO SPARASPILLI (GIOVANNI LAURO)

ALLA MOGLIE CARLA ED AI FIGLI GIANCARLO E LIVIO

**********************************************************************************

Servizio di

GIOVAN GIUSEPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

10671333_372660752885968_330727629891012190_n

SAM_9215

SAM_9216

SAM_9217

SAM_9219

SAM_9220

SAM_9221

SAM_9222

SAM_9223

SAM_9225SAM_9231

SAM_9232

SAM_9233

SAM_9237

SAM_9239

SAM_9241

SAM_9242

SAM_9244

SAM_9245

SAM_9247

SAM_9250

SAM_9253

SAM_9259

SAM_9260

SAM_9261

SAM_9265

SAM_9266

SAM_9268

SAM_9269

SAM_9270

SAM_9275SAM_9278

SAM_9279

SAM_9284

SAM_9286

SAM_9289

SAM_9292

SAM_9293

SAM_9295

SAM_9296

SAM_9300

SAM_9305

 

SAM_9307

SAM_9308

SAM_9312

SAM_9315

SAM_9318

SAM_9319

SAM_9320

SAM_9321

SAM_9322

 

SAM_9323

SAM_9324

SAM_9325

SAM_9326

SAM_9327

SAM_9328

SAM_9330

SAM_9333

SAM_9335

SAM_9338

SAM_9341

SAM_9343

SAM_9346

SAM_9205

*****************************************************************************************************

100_6389

10375153_10152000029294567_391045269032153822_n

10478806_10202834543680278_1485222688855105899_n

SPARASPILLI  MARIO DA VINCI GAETANO  MASCHIO E FILOMENA PIRO C

10696312_10204674540442343_6747105675419250500_n

10711051_340638932776590_6075982163910213188_n 10711051_340638932776590_6075982163910213188_n

10351816_10203548703050417_7527750830648426933_n

SPARASPILLI BRAVO MADOLINISTA

IL BRINDISI DI SPARASPILLI

sparaspilli 8


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Particolare di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

SAM_6588

Locandina

SAM_6577

SAM_6580

SAM_6669

SAM_6608

 SAM_6610SAM_6605

SAM_6610

SAM_6640

SAM_6644

SAM_6648

SAM_6646

SAM_6642

SAM_6582

 SAM_6584

SAM_6591

SAM_6581

SAM_6657

SAM_6596

SAM_6649

SAM_6621

SAM_6633

SAM_6615

SAM_6601

SAM_6604

SAM_6635

SAM_6607

SAM_6616

SAM_6632

SAM_6661

SAM_6653

SAM_6619

SAM_6662

SAM_6655

SAM_6666

SAM_6667

SAM_6670

SAM_6672

SAM_6674

SAM_6678

SAM_6680

SAM_6685

SAM_6684

SAM_6691

SAM_6691 SAM_6692

SAM_6695

SAM_6697

SAM_6700

SAM_6701

SAM_6702

SAM_6704

SAM_6706

SAM_6587

SAM_6597

SAM_6599SAM_6602

11golfo_12-13

52233-1

170_001

EMIGRAZIONE_2009_LOCANDINA_10

Associazione Ischitani nel Mondo

In collaborazione con
Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
Circolo Georges Sadoul
Scuola di Cinema Luchino Visconti

PE’ TERRE ASSAJE LUNTANE
L’emigrazione ischitana verso le Americhe
XI edizione

12/15 settembre 2014
Torre del Mulino, Ischia Ponte

Nati due volte
l’emigrazione dei bambini verso nuovi mondi
mostra documentaria

Partono da soli o in gruppo, per andare a lavorare nelle vetrerie di Lione e di Parigi. Partono con tutta la famiglia o solo con la madre e i fratelli, per ricongiungersi al padre che ha deciso di non tornare più. Per alcuni è la fine di un’infanzia spesso solo sognata, per altri è un’infanzia nuova, diversa, e i primi anni trascorsi nel paese di origine sono solo vaghi ricordi, mescolati ai racconti che nutrono la nostalgia degli adulti.
L’emigrazione dei bambini è un fenomeno senza nomi e senza numeri, perché in molti casi l’atto della registrazione, con la dicitura “e famiglia” posta accanto alle generalità dell’adulto, trascura il numero e i nomi dei minori.
Nel Nuovo Mondo, il prezzo dell’integrazione è un taglio netto con il passato, con la propria lingua. “Diventavamo americani imparando a vergognarci dei nostri genitori”, scrive Leonard Covello ricordando gli anni di scuola. Ma è proprio l’istruzione che permette a questi bambini di formarsi, di diventare professionisti, di diventare leader politici. Ormai adulti e pienamente integrati, i figli degli immigrati, la cui crescita si è sviluppata attraverso un feroce processo di “americanizzazione”, si fanno portatori del recupero dell’italianità d’origine.
Nella trama fitta di storie che vedono i bambini partire per “terre assaje luntane”, i fili che si dipanano da Ischia: i giovani pescatori imbarcati per i mari algerini e impiegati per sorvegliare le attrezzature nei capanni, i tanti ragazzi partiti sul finire degli anni Trenta per raggiungere i genitori in California con negli occhi il sogno di strade lastricate d’oro, e, dal secondo dopoguerra, la traversata transoceanica in cerca di un nuovo paese dei balocchi sulle coste argentine.

PROGRAMMA

Venerdì 12 settembre ore 21.00

incontro con
Maddalena Tirabassi, Centro Altreitalie sulle Migrazioni italiane,
autrice del libro
La meglio Italia. Le mobilità italiane nel XXI secolo, aAccademia University Press Torino
presiede
Arturo Martorelli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

a seguire

Ischiatraz
spettacolo teatrale scritto e interpretato da Roberto Scotto Pagliara

Sabato 13 settembre ore 21.00

incontro con
Giuliana Muscio, Università di Padova
Luca Aversano, Università degli Studi Roma Tre
sul tema
Soli per il mondo, storie di bambini tra cinema e musica
presiede
Arturo Martorelli
Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

con la partecipazione della Banda musicale “Eurythmia” di Barano d’Ischia, diretta dal Maestro Raffaele Ungaro

Saluti conviviali a cura dello chef Francesco Mattera in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato “Vincenzo Telese”, Ischia

Con il patrocinio della Regione Campania e Comune d’Ischia

si ringraziano

Hotel Eugenio
Hotel Regina Palace
Hotel San Valentino Terme
Hotel Ulisse

************************************************

Nati due volte
L’emigrazione dei bambini verso Nuovi Mondi

Partono da soli o in gruppo, per andare a lavorare nelle vetrerie di Lione e di Parigi. Partono con tutta la famiglia o solo con la madre e i fratelli, per ricongiungersi al padre che, dopo anni, ha deciso di non tornare più. Per alcuni è la fine di un’infanzia spesso solo sognata, per altri è un’infanzia nuova, diversa, e i primi anni trascorsi nel paese di origine sono solo vaghi ricordi, mescolati ai racconti che nutrono la nostalgia degli adulti.
L’emigrazione dei bambini assume connotati particolari, si presenta sempre come l’adeguamento a scelte compiute da altri. E’ un fenomeno senza nomi e senza numeri, perché in molti casi l’atto della registrazione, con la dicitura “e famiglia” posta accanto alle generalità dell’adulto, trascura il numero e i nomi dei minori.
Nel Nuovo Mondo, il prezzo dell’integrazione è un taglio netto con il passato, con la propria lingua. Ancora un adeguamento, questo, imposto in nome della vita che verrà.
“Diventavamo americani imparando a vergognarci dei nostri genitori”, scrive Leonard Covello ricordando gli anni di scuola. Ma è proprio l’istruzione che permette a questi bambini di formarsi, di diventare professionisti, di diventare leader politici. Ormai adulti e pienamente integrati, i figli degli immigrati, la cui crescita si è sviluppata attraverso un feroce processo di “americanizzazione”, si fanno portatori del recupero dell’italianità d’origine.
All’emigrazione minorile è dedicata l’undicesima edizione di “Pe’ terre assaje luntane”. La manifestazione, a cura dell’associazione Ischitani nel mondo, si svolge presso la Torre del Molino d’Ischia dal 12 al 15 settembre. Tra documenti e illustrazioni, la mostra disegna un viaggio sulle tracce dei bambini partiti per le Americhe, a bordo dei transatlantici che sono stati il vanto della marineria di casa nostra, senza trascurare, nella trama fitta di storie e racconti, i fili che si dipanano da Ischia: I piccoli pescatori imbarcati per i mari africani e impiegati per sorvegliare le attrezzature nei capanni, i tanti ragazzi partiti sul finire degli anni Trenta per raggiungere i genitori in California con negli occhi il sogno di strade lastricate d’oro, e, a partire dal secondo dopoguerra, la traversata transoceanica in cerca di un nuovo paese dei balocchi sulle coste argentine.
Le tematiche della mostra sono oggetto di approfondimento in un articolato calendario di incontri, in collaborazione con il Circolo Georges Sadoul di Ischia, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici.
Venerdì 12 settembre alle ore 21.00
Presentazione di “La meglio Italia. Le mobilità italiane nel XXI secolo”, volume a cura di Maddalena Tirabassi e Alvise Del Pra’, edito da aAccademia University Press Torino.
A seguire “Ischiatraz”, spettacolo teatrale scritto e interpretato da Roberto Scotto Pagliara.
Sabato 13 settembre alle ore 21.00 incontro sul tema “Soli per il mondo, storie di bambini tra cinema e musica” con Giuliana Muscio, Università degli Studi di Padova, e Luca Aversano, Università degli Studi Roma Tre.
Letture ed esecuzioni musicali a cura della Banda musicale “Eurythmia” di Barano d’Ischia.
Saluti conviviali a cura dello chef Francesco Mattera in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato “Vincenzo Telese”, Ischia
A presiedere gli incontri il prof. Arturo Martorelli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici.
La manifestazione è patrocinata dalla Regione Campania e dal Comune d’Ischia.

Copia di Locandina PE TERRA ASSAID LUNTANE

 

12/09/2014 · La notizia del giorno, Storia

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Particolare di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

100_9615

100_9596

100_9604

100_9605

100_9599

100_9600

100_9601

100_9611

100_9629

100_9625

100_9613

100_9627

100_9628

100_9630

100_9632

100_9633

100_9622

100_9635

100_9637

100_9642

100_9643

100_9646

100_9647

100_9648

100_9650

100_9651

100_9655

100_9659

100_9662

100_9665

100_9667

100_9669

100_9670

100_9671

100_9673

100_9672

100_9674

100_9675

100_9678

100_9679

100_9681

100_9687

100_9682

100_9685 100_9684

100_9686

100_9692

100_9695

100_9696

100_9697

100_9699

100_9693

100_9700

100_9702

100_9703

100_9704

100_9705

100_9708

100_9709

100_9710

 

ll Particolare Servizio

da Casmicciola

è stato relizzzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


LA SCOMPARSA A SIDNEY IN AUSTRALIA DELL’ISCHITANA LIBERINA BOCCANFUSO-TERRANOVA – DIAMO RISALTO A QUESTA TRISTE NOTIZIA PERCHE’ COINVOLGE UNA SIMPATICA FAMIGLIA ISCHITANA DI ONESTI LAVORATORI, DAL SUO CAPOFAMIGLIA BONAVENTURA A MAMMA CARMELA ED AI PROPRI FIGLI, EMIGRATA ALL’INIZIO DEGLI ANNI ’50 NEL LONTANO CONTINENTE PER UNA PIU’ RASSICURANTE ESISTENZA, RAGGIUNGENDO PER ALTRO IL PRIMO FIGLIO, ANIELLO, PARTITO QUALCHE ANNO PRIMA – LIBERINA IN GIOVENTU’, ERA CONSIDERATA FRA LE SORELLE (ANNA, MARIA, CARMELINA, FERMINA, IL FRATELLO ANIELLO), LA PIU’ SOCIEVOLE, SEMPRE PRONTA ALLA BATTUTA SCHERZOSA, DISPONIBILE E MOLTO AMATA DAL GRUPPO DELLE AMICHE CON CUI MAGGIORMENTE FAMILIARIZZAVA – I MOMENTI PIU’ BELLI E SPENSIERATI NELLA SEMPLICITA’ DELLA PROPRIA VITA QUOTIDIANA, SONO QUELLI TRASCORSI NELLA CASETTA DI VICO MARINA A ISCHIA PONTE DOVE RIMANGONO SCOLPITI NEL TEMPO I RICORDI INDELEBILI DELLA PROPRIA FANCIULLEZZA E DELLA PRIMA GIOVENTU’ IN FAMIGLIA E FRA LE PERSONE CHE POPOLAVANO IL LUOGO NATIO DEI SUOI GIOCHI E DEI SUOI SOGNI – POI VENNE IL GIORNO DEL DISTACCO DALLA SUA ISCHIA, La TERRA CHE NON HA MAI DIMENTICATO – VI HA FATTO RITORNO PIU’ DI UNA VOLTA, DA DONNA FELICEMENTE SPOSATA CON IL GENTIL UOMO UMBERTO TERRANOVA CHE LE HA RIEMPITO LA VITA CON QUATTRO FIGLI, LIBERO, MARIANNA, DONALD E GREGORY, E CON LE COSE BELLE CHE LEI AVEVA SEMPRE DESIDERATO – LIBERINA AVEVA PROGRAMMATO DI FAR RITORNO AD ISCHIA ANCORA UNA VOLTA – MA IL DESTINO BEFFARDO LE HA DETTO DI NO, STRAPPANDOLA IMPROVVISAMENTE, AD 81 ANNI, ALLA VITA CHE LA NOSTRA COMPAESANA VIVEVA ANCORA CON ENTUSIASMO E LUNGIMIRANZA – IL MARITO UMBERTO, I FIGLI, I PARENTI TUTTI, GLI AMICI DI ISCHIA E DI AUSTRALIA L’ AVRANNO SEMPRE NEL CUORE, SICURI CHE DAL CIELO, ACCANTO A PAPA’ BONAVENTURA ED A MAMMA CARMELA CONTINUI AD ESSERE LA SIMPATICA LIBERINA CHE NOI TUTTI RICORDIAMO—————-(clicca sulle foto, le vedrai in primo piano e più grandi)

06/10/2013 · Storia

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Speciale Reportage di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

***************************************************

PRESSO LA BASE NAVALE DEL CIRCOMARE DI ISCHIA, SI E’ SVOLTA LA SIGNIFICATIVA CERIMONIA DEL 70ESIMO ANNIVERSARIO

DELL’AFFONDAMETO DELLA CORAZZATA “ROMA”, NAVE AMMIRAGLIA DELLA REGIA MARINA

IN RICORDO DEI CADUTI IN GUERRA SCOPERTA UNA TARGA DEDICATA

AL TENETE DI PORTO GIOVAN GIUSEPPE CASTAGNA

RICORDATI IL SACRIFICIO ED IL VALORE DEL SOTTOCAPO NOCCHIERE

VINCENZO RISPOLI E  DI GIROLAMO VERDE

******************************************************************************

IL TENENTE DI PORTO GIOVAN GIUSEPPE CASTAGNA

LO SPECIALE REPORTAGE

E’ STATO REALIZZATO DA

GIPOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

09/09/2013 · La notizia del giorno, Storia

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

SERVIZIO DI

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

(IL SANTA LUCIA AFFONDATO NEL 1943 FRA ISCHIA E PONZA)

LA NAVE PROVVEDENZA AFFONDATA NEL 1943

19/07/2013 · Storia, ultimissime