§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio di

NICOLA TRANI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

ISCHIA – JUVE STABIA  0 – 1

ISCHIA (4-3-3): Iuliano, Bruno, Porcino, Van Dam, Moracci, Florio (68′ Spezzani), Acampora, Armeno, Di Vicino (46′ Manna), Rubino (46′ Gomes), Kanoute.

A disposizione di Mister Porta: Modesti, Guarino, Savi, Sirigu, Palma, Belmonte, D’Angelo, D’Errico.

JUVE STABIA (4-4-2): Russo, Romeo, Liotti, Obodo, Polak, Navratil, Cancellotti, Favasuli, Gomez (66′ Nicastro), Lisi (87′ Grifoni), Diop.

A disposizione di Mister Zavettieri: Polito, Atanasov, Rosania, Carillo, Mauro, Carrotta,Gatto, Del Sante, Mascolo.

Arbitro: Mancini di Fermo

Rete: 51′ Diop

Ammoniti: Kanoute

DSC_0053

Ischia Isolaverde: il de profundis

ennesima sconfitta casalinga per gli uomini di Porta.

Al “Mazzella” l’ennesima sconfitta, la quinta consecutiva, sancisce la
fine quasi sicura delle speranze di salvezza degli isolani nel
campionato 2015/16 di Lega Pro. Una prestazione incolore della
formazione di casa che lascia presagire un finale di campionato di
ulteriore sofferenza per la società e soprattutto per i tifosi, specie
per quei pochi che ancora con fede incrollabile cercano di sostenere,
almeno con la presenza, la squadra. Pochi a dire il vero, un manipolo di
persone, presenti sugli spalti sempre più desolati del comunale di Fondo
Bosso. Della gara c è ben poco da dire. Una gara scialba giocata da due
squadre in crisi di identità e di risultati che hanno mostrato
un’evidente mancanza di gioco e di idee. Il risultato, è solo quello,
premia gli stabiesi e gli consente di fare un passo decisivo verso la
salvezza. Il gol decisivo di Diop condanna i padroni di casa.l’Ischia
non ha mostrato la capacità di fare la partita e si è presentata sotto
porta solo in due occasioni, con Rubino, al 2’de primo tempo quando
l’attaccante gialloblù lanciato a rete, solo davanti al portiere
avversario, si fa incredibilmente rimontare dal difensore e con Florio
che nel secondo tempo costringe ad un precipitoso intervento l’estremo
difensore stabiese, Russo.Tutta qui la partita dell’Ischia. la
capitolazione, al 6′ del secondo tempo. Diop, che aveva colpito, nella
prima frazione di gara la Traversa, riesce ad insaccare alle spalle di
Juliano. Il tourbillon di sostituzioni attuato da Mister Porta, non
riesce a produrre alcun effetto capace di sovvertire l’inerzia della
gara e si finisce quindi col soccombere ad una Juve Stabia modestissima
avvicinandosi sempre più al fondo. Scontata a fine gara la contestazione
dei tifosi verso squadra e dirigenza, tanto veemente da suggerire al
presidente rapullino di avvicinarsi ai tifosi, ai piedi della tribuna
per ascoltarli e dare spiegazioni su questa crisi sempre più profonda ed
irreversibile.
Forse, sarebbe il caso di mostrarsi ancora una volta comprensivi verso
squadra e società per cercare di salvare il salvabile. Nella domenica
successiva all’ “incontro- farsa” tifosi dirigenza, lUltima vittoria dei
gialloblù sostenuti da un discreto numero di tifosi. Le battaglie si
vincono uniti, e se non si vuole sostenere la società si può sostenere i
propri colori, la maglia per la quale gli encomiabili tifosi ischitani
hanno sostenuto tante battaglie. Non credo, anche in chiave Play-out gli
spalti desolati del “Mazzella” aiutino la squadra ad uscire da questa
spirale in cui si sta sempre di più avvitando.
Nicola Trani

DSC_0116

DSC_0140

DSC_0145

DSC_0151

DSC_0184

DSC_0185

DSC_0232

DSC_0238

Il Servizio

è stato rfealizzato da

NICOLA TRANI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Particolare di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

SAM_9350

SAM_9348

SAM_9347

SAM_9353

SAM_9357

SAM_9358

SAM_9361

SAM_9363

SAM_9362

SAM_9367

SAM_9368

SAM_9370

SAM_9374

SAM_9375

SAM_9376

SAM_9380

SAM_9382

SAM_9383

SAM_9385

SAM_9390

SAM_9388

SAM_9389

SAM_9387

SAM_9393

SAM_9391

SAM_9392

SAM_9395

SAM_9384

SAM_9396

SAM_9399

SAM_9407

SAM_9404

SAM_9409

SAM_9410

SAM_9411

SAM_9413

SAM_9414

SAM_9417

SAM_9418

SAM_9419

SAM_9420

SAM_9394

SAM_9422

SAM_9423

Il Servizio Particolare

dalla Cattedrale Giubilare di ischia Ponte

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio speciale di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

SAM_8957

************************************************

ammiss ordine sacro di marcotrani e antonio mazzella

SAM_8935

SAM_8941

SAM_8945

SAM_8943

SAM_8954

SAM_8955

SAM_8956

SAM_8959

SAM_8948

SAM_8947

SAM_8952

SAM_8958

SAM_8946

SAM_8983

SAM_8962

SAM_8967

SAM_8970

SAM_8971

SAM_8972

SAM_8973

SAM_8976

SAM_8977

SAM_8978

SAM_8980

SAM_8979

SAM_8981

SAM_8982

SAM_8984

SAM_8986

SAM_8987

SAM_8988

SAM_8989

SAM_8990

SAM_8992

SAM_8993

SAM_8995

SAM_8996

SAM_8997

SAM_8998

SAM_9000

SAM_9004

SAM_9005

SAM_9006

SAM_9010

SAM_9015

SAM_9014

SAM_9016

SAM_9018

SAM_9019

SAM_9020

SAM_9022

SAM_9024

SAM_9025

SAM_9026

SAM_9027

SAM_9028

SAM_9029

SAM_9030

SAM_9031

SAM_9032

SAM_9034

SAM_9036

SAM_9037

SAM_9039

SAM_9041

SAM_9040

SAM_9042

SAM_9044

SAM_9047

SAM_9049

SAM_9050

SAM_9052

SAM_9053

SAM_9056

SAM_9057

SAM_9062

SAM_9068

SAM_9067

SAM_9073

SAM_9074

SAM_9075

SAM_9076

SAM_9077

SAM_9079

SAM_9080

SAM_9083

SAM_9085

SAM_9086

SAM_9088

SAM_9089

SAM_9091

SAM_9095

SAM_9097

SAM_9100

SAM_9101

SAM_9102

SAM_9103

SAM_9105

SAM_9106

SAM_9107

SAM_9108

SAM_9109

SAM_9110

SAM_9111

SAM_9113

SAM_9114

SAM_9115

SAM_9117

SAM_9122

SAM_9123

SAM_9125

Il Servizio Speciale

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Particolare di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

SAM_8925

************************************************

SAM_8896

SAM_8898

SAM_8899

SAM_8901

SAM_8900SAM_8902

SAM_8906

SAM_8905

SAM_8907

SAM_8909

SAM_8908

SAM_8914SAM_8916

SAM_8910

SAM_8917

SAM_8919

SAM_8922

SAM_8929

SAM_8928

SAM_8932

SAM_8933

SAM_8924

Il Particolare Servizio

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Fotografico di

NICOLA TRANI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Il Tabellino:

ISCHIA  4-3-3: Modesti; Florio, Filosa (15′ Savi), Moracci, Bruno; Acampora (78′ Rubino), Spezzani, Di Vicino; Kanoute, Gomez (55′ Perreira), Armeno. In panchina: Di Donato, De Palma, D’Angelo, Guarino, Palma, Porcino, Manna e De Clemente. All. Porta

PAGANESE  4-3-3: Marruocco; Esposito, Bocchetti (46′ Dozi), Sirignano Della Corte; Guerri, Carcione, Cicerelli (73′ Vella); Deli (83′ Palmiero), Cunzi, Caccavallo. In panchina: Borsellini, Magri, Penna, Acampora, Cassata, Grillo, Tommasone e Parente. All. Grassadonia.

Arbitro: Sozza di Seregno

Reti: 6′ Cunzi, 48′ Palmiero

Ammoniti: Bruno, Moracci e Spezzani per l’Ischia; Cunzi per la Paganese. Espulso per doppia ammonizione Bruno al 58′.

Spettatori circa 200.

**********************************************************

IL COMMENTO ALLA PARTITA

(Teleischia)

 Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (27)

L’Ischia in piena zona play out, con la sola Lupa Castelli Romani alle spalle, scende in campo al Mazzella nel derby contro la Paganese. E’ una gara importante, ma il pubblico in netto contrasto con il presidente Rapullino e con l’amministratore unico Di Bello, promette di disertare la gara, e lo fa in modo compatto.

Solo 200 gli spettatori, numero più numero meno. Il colpo d’occhio è davvero impietoso. Poche sedie occupate tra tantissime vuote, e spalti senza tifo, tanto da poter ascoltare le contestazioni solitarie che si alternano, indirizzate alla società ed al tecnico. Mister Porta nonostante l’assenza degli ultras non viene accolto tra gli applausi alla sua prima al Mazzella di quest’anno.

Ma passiamo alla gara. L’Ischia si schiera con un 4-3-3. Si nota e fa male l’assenza di Pistola (classe ’97) che dopo l’esordio allo Zaccheria di qualche giorno fa non figura neppure in panchina. Stesso modulo quello proposto da Grassadonia, ma con una fluidità di manovra e meccanismi decisamente più oleati. Tra gli azzurro stellati, gli ex Sirignano, Cunzi e Marruocco, rimpianti dal pubblico e lasciati andar via probabilmente troppo facilmente. Al termine della gara figureranno tra i protagonisti dell’incontro. Nell’Ischia si spera nella vena di Kanoutè: ma l’attaccante nonostante “canti e porti la croce” è troppo solo in una squadra che ha grossi problemi a ritrovarsi sopratutto nella manovra offensiva. Troppo lento e mai determinante Spezzani, non in giornata Di Vicino, bocciato Gomes, Armeno si impegna tanto, ma mai viene innescato come vorrebbe… e poi l’espulsione di Bruno, fino al 58′ il migliore dei suoi.

Parte subito forte la Paganese che dopo pochi istanti viene fermata da un fuorigioco dubbio. Ma al 6′ è già in vantaggio con Cunzi che brucia la difesa in linea dell’Ischia e salta anche il portiere depositando la palla nella porta vuota. Poi Sirignano in area viene anticipato. Al17′ l’occasione più importante dell’Ischia: colpo di testa forte ed angolato di Gomes con parata straordinaria di Marruocco. Al 18′ un tiro dal limite di Bruno finisce a lato e poi ancora Gomes di testa vede il suo tiro finire tra le braccia di Marruocco. L’ultimo brivido del primo tempo giunge con un altro tiro di Bruno dal Limite deviato in angolo da Marruocco. Nella ripresa parte ancora forte la Paganese: al 7′ occasione per Caccavallo e bella parata di Modesti. Poi la prima ammonizione di Bruno cui fa seguito un’altra per un fallo di mano dopo appena cinque minuti: siamo al 13′ e l’Ischia resta in dieci. Al 25′ azione personale di Deli che salta almeno tre avversari, poi a tu per tu con Modesti coglie il palo. Al 32′ bel tiro dal limite di Acampora che termina di poco alto. Allo scadere azione personale di Palmiero che batte Modest in uscitai e mette in goal per il due a zero.

Finisce con l’ennesima sconfitta, la quinta in sei gare, nel mezzo solo un pareggio, la gara di oggi che palesa i limiti evidentissimi di una squadra incapace di poter affrontare la Lega Pro. E’ l’ennesimo riscontro di un fallimento di una società incapace di saper programmare, ma sopratutto incapace di sapersi rapportare con tifosi e territorio. I veri responsabili di questo fallimento hanno un nome ed un cognome: Vicky Di Bello e Luigi Rappullino, amministratore unico e presidente dell’Ischia Isolaverde. (TELEISCHIA)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (60)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (89)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (121)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (144)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (157)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (168)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (215)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (249)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (290)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (322)

Ischia vs Paganese foto N TRANI20162303 (350)

Il Servizio Fotografico sul campo

è ststo realizzato da

NICOLA TRANI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Speciale di

MICHELE LUBRANO  E  GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

DSC07019

***************************************************************************************

Fotografie sul Piazzale Aragonese e in Cattedrale

di Michele Lubrano

*****************************************************

DSC07014

DSC07020

DSC07024

DSC07021

DSC07027

DSC07026

DSC07028

DSC07018

DSC07016

DSC07025

DSC07017

DSC07032DSC07030

DSC07031

DSC07033

DSC07034

DSC07035

DSC07038

DSC07040

DSC07036

DSC07039

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Fotografie sul Porto d’Ischia

e nella chiesa di Portosalvo

di Giovan Giuseppe Lubrano

SAM_7678

SAM_7741

*******************************************************************

***********************************************

SAM_7679

SAM_7680

SAM_7691

SAM_7684

SAM_7685

SAM_7676

SAM_7689

SAM_7671

SAM_7690

SAM_7693

SAM_7694

SAM_7695

SAM_7697

SAM_7698

SAM_7699

SAM_7701

SAM_7700

SAM_7702

SAM_7703

SAM_7705

SAM_7706

SAM_7707

SAM_7709

SAM_7710

SAM_7711

SAM_7713

SAM_7714

SAM_7715

SAM_7718

SAM_7719

SAM_7720

SAM_7721

SAM_7723

SAM_7722

SAM_7692

SAM_7725

SAM_7727

SAM_7729

SAM_7734

SAM_7735

SAM_7737

SAM_7742

SAM_7743

SAM_7745

SAM_7744

SAM_7746

SAM_7747

SAM_7748

SAM_7750

SAM_7753

SAM_7754

SAM_7755

SAM_7757

SAM_7758

SAM_7761

SAM_7763

SAM_7765

SAM_7764

SAM_7769

SAM_7770

SAM_7771

SAM_7774

SAM_7775

SAM_7777

SAM_7778

SAM_7779

SAM_7781

SAM_7782

SAM_7783

SAM_7794

SAM_7785

SAM_7787

SAM_7788

SAM_7801

SAM_7790

SAM_7789

 SAM_7795

SAM_7797

SAM_7799

SAM_7802

SAM_7804

SAM_7805

SAM_7806

SAM_7807

SAM_7810

SAM_7811

SAM_7812

SAM_7813

SAM_7814

SAM_7815

SAM_7816SAM_7817

SAM_7819

SAM_7827

SAM_7828

SAM_7832

SAM_7836

SAM_7837

SAM_7840

SAM_7841

SAM_7843

SAM_7844

SAM_7848

SAM_7850

SAM_7852

SAM_7856

SAM_7859

SAM_7861

SAM_7864

SAM_7862

SAM_7866

SAM_7868

SAM_7870

SAM_7874

SAM_7875

SAM_7877

SAM_7878

SAM_7879

SAM_7880

SAM_7882

SAM_7881

SAM_7884

SAM_7885

SAM_7886

SAM_7888

SAM_7889

SAM_7890

SAM_7892

SAM_7894

SAM_7896

SAM_7890

SAM_7899

SAM_7902

SAM_7903

SAM_7910

 I due Servizi  fotografici

sul Piazzale  Aragonese e in Cattedrale

e sul Porto d’Ischia e nella Chiesa di Portosalvo

sono stati realizzati da

MICHELE LUBRANO E GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Particolare di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

SAM_7567

SAM_7566

SAM_7230

SAM_7571

SAM_7572

SAM_7573

SAM_7574

SAM_7576

SAM_7578

SAM_7579

SAM_7580SAM_7584

SAM_7581SAM_7581

SAM_7583

SAM_7231

SAM_7586

SAM_7587

SAM_7588

SAM_7589

SAM_7590

SAM_7618

SAM_7593

SAM_7232

SAM_7595

SAM_7597

SAM_7599

SAM_7602

SAM_7233

SAM_7604

SAM_7606

SAM_7608

SAM_7234

SAM_7610

SAM_7612

SAM_7614

SAM_7615

SAM_7615

SAM_7616

SAM_7235

SAM_7617

SAM_7618

SAM_7615 SAM_7246 - Copia

SAM_7621

SAM_7622

 SAM_7623

SAM_7624

SAM_7237

SAM_7626

SAM_7625

 SAM_7627

SAM_7238

SAM_7628

SAM_7629

SAM_7631

SAM_7632

SAM_7633

SAM_7239

SAM_7633 SAM_7634

SAM_7635

SAM_7636

SAM_7636 SAM_7637

SAM_7638

SAM_7639

SAM_7245

SAM_7650

SAM_7651

SAM_7241

SAM_7656

SAM_7652

SAM_7656

SAM_7657

SAM_7242

SAM_7660

SAM_7661

SAM_7662

SAM_7663

SAM_7243

SAM_7664

SAM_7665

SAM_7666

SAM_7667

SAM_7668

SAM_7669

SAM_7670

Il Particolare Servizio

è stato realizzato da

 GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Fotografico di

NICOLA TRANI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

ISCHIA  –  FICELIS ANDRIA 0 – 0

Ischia F Andria foto n TRANI (2)

Quel tiro cross di Florio finito all’incrocio dei pali dopo pochi minuti, lasciava presagire un sabato di riscossa ed invece le cose non sono andate così. L’Ischia delude terribilmente con una prestazione scialba e senz’anima in un sabato importantissimo al cospetto di un’Andria ormai salvo e dunque senza particolari necessità di giocare col coltello tra i denti. Ed invece al Mazzella finisce 0-0 e le occasioni migliori – almeno tre nette – ce le hanno proprio i pugliesi. Che, tra l’altro, falliscono a venti dalla fine il rigore con Bollino (nella circostanza espulso Moracci) che avrebbe definitivamente steso l’undici di Di Costanzo. Ma questo punticino, vista la classifica, non può nemmeno essere definito una minestra riscaldata…

Ischia F Andria foto n TRANI (146)

Ischia F Andria foto n TRANI (200)

Ischia F Andria foto n TRANI (201)

Ischia F Andria foto n TRANI (209)

Il Servizio fotografico

è stato realizzato da

NICOLA TRANI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Speciale

di GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

*VESTIZIONE DEL VESCOVO CON I CONCELEBRANTI

NELLA CONGREGA VICINA

SAM_6652

SAM_6653

SAM_6654

SAM_6655

SAM_6660

SAM_6662

SAM_6661

SAM_6665

SAM_6673

SAM_6649

SAM_6650

SAM_6651

SAM_6674

SAM_6675

SAM_6678

SAM_6679

SAM_6680

SAM_6681

SAM_6683

SAM_6684

SAM_6685

INGRESSO DEL CORTEO DEI SACERDOTI COL VESCOVO LAGNESE

NEL SANTUARIO DELLO SPIRITO SANTO

SAM_6686

SAM_6687

SAM_6689

SAM_6690

SAM_6691

SAM_6692

SAM_6693

SAM_6694

SAM_6695SAM_6697

SAM_6698

SAM_6700

SAM_6701

SAM_6703

SAM_6705

SAM_6707

SAM_6709

SAM_6710

SAM_6716

SAM_6717

SAM_6720

SAM_6721

SAM_6723

SAM_6726

SAM_6730

SAM_6731

SAM_6733

SAM_6736SAM_6738

SAM_6741

SAM_6741 SAM_6742

SAM_6744

SAM_6747

SAM_6748

SAM_6749

SAM_6751

SAM_6753

SAM_6755

SAM_6756

SAM_6656

SAM_6667

SAM_6758

SAM_6757

SAM_6658

SAM_6759

SAM_6760

SAM_6762

SAM_6763

SAM_6766

SAM_6768

SAM_6769

SAM_6771

SAM_6774

SAM_6778

SAM_6779

SAM_6780

SAM_6781

SAM_6785

SAM_6787

SAM_6790

SAM_6794

SAM_6795

SAM_6798

SAM_6800

SAM_6803

SAM_6805

SAM_6809

SAM_6810

SAM_6815

SAM_6819

SAM_6820

SAM_6821

SAM_6822

LA MESSA DI DON CAMILLO D’AMBRA

NELLA CASA NATALE DI SAN GIOVAN GIUSEPPE DELLA CROCE

ESPOSTO UN DIPINTO DI SAN GIOVAN GIUSEPPE

OPERA DELLA PITTRICE

ANTONELLA BUONO

SAM_6634

SAM_6636

SAM_6637

SAM_6638

SAM_6639

SAM_6640SAM_6643

SAM_6644

SAM_6642SAM_6641

IL DIPINTO DI SAN GIOVAN GIUSEPPE DELLA CROCE

OPERA DELLA PITTRICE

ANTONELLA BUONO

SAM_6646SAM_6647

                         SAM_6648

                                                                *********************************************************

**************************************************

***************************

LA SACRA URNA CON IL CORPO DI SAN GIOVAN GIUSEPPE

LASCIA IL SANTUARIO DELLO SPIRITO SANTO

PER TRASFERIRSI ALLA CAATTEDRALE

PASSANDO NUOVAMENTE PER

LA PORTA SANTA DELLA MISERICORDIA

SAM_6823

SAM_6824

SAM_6825

SAM_6826

SAM_6827

SAM_6828

SAM_6829

SAM_6832

SAM_6835

SAM_6836

SAM_6837

SAM_6839

SAM_6841

SAM_6842

SAM_6843

SAM_6844

SAM_6846

SAM_6849SAM_6851

SAM_6854

SAM_6855

SAM_6857

SAM_6860

Lo speciale Servizio

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

 


Turismo. Dalla Fiera di Monaco idee e spunti per la promozione dell’isola

stand forio monaco

09

Sono davvero tanti i visitatori della fiera di Monaco in corso fino a domenica 14 febbraio. Il padiglione dedicato alle mete anche italiane, dove è presente il particolare stand del comune di Forio vede, tra i suoi corridoi, visitatori di ogni età che non mancano di fermarsi ad ammirare le immagini che ritraggono l’isola sia sul materiale pubblicitario che proiettate nel video che, non stop, racconta luoghi e curiosità del territorio.

“Essere presenti a fiere del genere – dichiara il consigliere Gianna Galasso, componente della delegazione del comune di Forio presente a Monaco – è fondamentale per continuare a mantenere vivo il collegamento che esiste da sempre tra il nostro territorio e quello tedesco. Un modo per comprendere anche le nuove richieste dei turisti e presentare loro le nostre tante opportunità.”

La fiera di Monaco, particolarmente dedicata al leisure, chiuderà i battenti domenica e quello che sta per iniziare sarà un weekend davvero molto interessante, con eventi e spettacoli che stanno già richiamando presso l’area espositiva cittadina già molti visitatori provenienti dall’intera regione.

Ma, ovviamente, in fiera non sono presenti solo potenziali e futuri turisti, ma una buona percentuale è composta da operatori del settore, con o senza uno stand nell’area espositiva.

“Oltre che con i turisti, nelle ore di apertura della fiera è possibile entrare in contatto con enti e organizzazioni turistiche e non solo – aggiunge il consigliere Mario Savio – con cui scambiare opinioni e punti di vista. Molto interessante è lo stand predisposto, ad esempio, dai comuni di Siracusa, Noto, Avola e Pachino (parliamo quindi della costa orientale bassa della Sicilia) presenti in fiera con i relativi amministratori in un unico stand. Le amministrazioni, infatti, hanno creato tra loro un unico tavolo di concertazione programmando, su base quinquennale, le fiere cui prendere parte e le attività promozionali da portare avanti per il proprio territorio, in modo unitario e condiviso. Per fare ciò hanno investito, in percentuale, parte della propria tassa di soggiorno. Una buona pratica che l’isola d’Ischia potrebbe fare propria instaurando un proficuo dialogo tra le sei amministrazioni locali.”

Le cittadine siciliane, saranno presenti in molte fiere europee e non, come ad esempio quelle di Madrid, Parigi, Berlino, Londra, Hong Kong. Tutte mete molto importanti per la promozione del proprio territorio.

“Sull’esempio del comune di Forio – conclude Mario Savio – che crede ed investe nella promozione all’interno delle fiere di settore, anche le altre amministrazioni comunali isolane potrebbero unirsi e creare un sistema coordinato di promozione turistica, proprio come le cittadine siciliane presenti a Monaco, destinando parte della tassa di soggiorno da impiegare in modo ragionato ed efficace in attività unitarie.”

gianna galasso1  

messe

4

 ***************************

E’ in viaggio verso Monaco la delegazione partita dal comune di Forio e composta dai consiglieri Gianna Galasso e Mario Savio.

“Dopo la più che positiva esperienza vissuta con la fiera di Stoccarda – dichiara Gianna Galasso – ora siamo presenti anche alla fiera di Monaco, un importantissimo appuntamento per il mercato tedesco e mirato al leisure e al benessere. Ringraziamo Alfredo Giacometti per aver realizzato il bellissimo e funzionale stand che caratterizza il nostro spazio espositivo. Siamo certi di raccogliere anche a Monaco risultati più che ottimi.”

La fiera di Monaco, inaugurata questa mattina, caratterizzerà l’intero weekend tedesco fino a domenica 14 febbraio e rappresenta un evento imperdibile per chi è alla ricerca di idee ed informazioni per organizzare un viaggio propone una panoramica a 360° dell’intera offerta turistica: dai viaggi per le famiglie, alle destinazioni per chi è amante delle vacanze immerso nella natura, dalle crociere alle vacanze termali.