§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

IL Servizio da Forio d’Ischia

è stato realizato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


SVENTRATA LA REAL CHIESA DI PORTOSALVO

LA CHIESA SARA’ RIAPERTA AL CULTO DEI FEDELI

NELL’AGOSTO PROSSIMO

————————————————————————————————–

Di ANTONIO LUBRANO

LA Reale Chiesa di Portosalvo a porto d’Ischia, per l’agosto prossimo rinascerà a nuova vita. L’idea di intervenire con lavori importanti su uno dei simboli più appariscenti e significativi dell’era borbonica era venuta a più di un parroco passato per la conduzione della parrocchia più prestigiosa della Diocesi isolana:da don Franceschino Albano negli anni ’50 fino a don Gaetanino Pugliese di poco più di un anno fa. Poi è arrivato Don Luigi De Donato, trasferito dal compianto Vescovo Strofaldi dalla meno importante Chiesa dell’Annunziata di Campagnano a quella molto più importante di Portosalvo, permettendogli di fare un salto di qualità insperato che sorprese lo stesso De Donato che sicuramente non se lo sarebbe mai aspettato. Il destino avvolte riserva meritati riconoscimenti a scoppio ritardato. A don Luigi De Donato è bastato poco per capire a quali compiti gravosi era stato chiamato ad assolvere. All’impegno ordinario doveva aggiungere il personale lavoro di ben più ampia e solida portata, a cominciare dal tanto discusso restauro della chiesa a lui affidata e renderlo fattibile nel più breve tempo possibile. I primi passi l’hanno portato a muovere le pedine giuste e a rilanciare una pratica che si era fermata per scarso interessamento. Determinante è stato l’incontro con l’architetto Liliana Buono che oltre a seguire e dirigere i lavori che già sono in corso, si è prodigata affinchè la chiesa e il parroco Don Luigi De Donato ottenessero dal fondo monetario europeo, attraverso la Regione sezione ufficio beni ambientali, un finanziamento di 300mila Euro circa necessario per far fronte a i lavori di restauro programmati. Oggi il maestoso tempio borbonico è un cantiere a cielo chiuso visto che tutti i lavori previsti riguardano esclusivamente l’interno della chiesa nella sua totalità. Essa è stata vistosamente sventrata. Tutta la parte al di sotto del pavimento rimosso nella sua intierezza , è stato rigato con larghi e profondi solchi dentro i quali verrà posizionata l’intera tubatura per il riscaldamento e raffreddamento ambientale della chiesa. Si tratta di una grossa struttura termica, abbastanza articolata nella sua messa in opera che produrrà calore d’inverno e fresco d’estate all’ambientazione della Chiesa in tutta la sua ampiezza. Il parroco don Luigi De Donato è notevolmente soddisfatto di come i lavori nel cantiere della chiesa vanno avanti senza sosta e confida che arrivi qualche altro finanziamento sia pur di più modeste proporzione affinchè si possa intervenire anche sulle pareti esterne della chiesa che necessitano di essere nuovamente biancheggiate. Il parroco De Donato segue i lavori quotidianamente con scrupolosa attenzione e parla anche dei particolari che completeranno un lavoro di restauro altamente professionale che porterà il marchio della mano esperta soprattutto dell’architetto Liliana buono, che mettendoci del suo, vuole che si proceda alla perfezione senza lasciare nulla al caso. E non ha tutti i torti, visto che si sta operando su di un monumento di alta architettura che rappresenta un pezzo di storia importante per Ischia e la sua gente. Si sta studiando il colore per la nuova tinteggiatura uniforme e gradevole alle pareti ed alle navate della chiesa al suo interno. Don Luigi De Donato gradirebbe un colore che si avvicini ad un celestino leggero con il bianco d’appoggio e che per questo trovi d’accordo anche l’architetto Liliana Buono.

Ma è ancora presto per definire la specifica fase del colore da preferire . Il parroco ha pensato anche al nuovo posizionamento della fonte battesimale che verrebbe spostata dal luogo dov’è ora sistemata, per essere ricollocata in fondo alla chiesa sul lato destro del suo ingresso. I parrocchiani, quelli che frequentano assiduamente la chiesa e quelli meno, anch’essi stanno seguendo le varie fasi del lavoro per il restauro della loro chiesa che si aspettano, ad opera conclusa, più bella e più accogliente. Leggiamo sul volto del parroco Don Luigi De Donato tutta la gioia e la soddisfazione del momento. Restituirà a tutti i suoi fedeli della parrocchia e ai turisti di passaggio una chiesa dalla nuova veste, per un rinnovo di fede e partecipazione più solido e duraturo. Purtroppo non ci potranno essere le prossime funzioni pasquali, trasferite, come la messa domenicale, nel salone delle antiche terme comunali messo a disposizione dal Comune d’Ischia. Un sacrificio che vale la pena sostenere, sapendo che fra poco più o meno di cinque mesi, si tornerà a casa, nella la chiesa riabbellita che accoglierà tutti. D’avvero tutti.

31/03/2014 · L'EDITORIALE, Senza categoria

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ùù

IL  SINDACO DI ISCHIA ING. GIOSI FERRANDINO

HA FESTEGGIATO IL SUO COMPLEANNO  A MOSCA

IN COMPAGNIA DEI MEMBRI EELLA DELAGZIONE  ISCHTANA

ALA FIERA TURISTICA DELLA CAPITALE

DELLA  RUSSIA


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

LO COMUNICA LA CAPITANERIA DEL PORTO DI ISCHIA

COMANDATA DAL TENENTE DI VASCELLO

ANTONIO MUSCARIELLO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

L’ESEMPLARE APPARTENENTE ALLA SPECIE “CARETTA CARETTA”, SEGNALATA DA UN DIPORTISTA, ERA STATA AVVISTATA A POCHI CENTINAIA DI METRI DALLA COSTA IN LOCALITA’ “SAN PANCRAZIO” – ISOLA DI ISCHIA.

LO STESSO, AVENDO NOTATO CHE L’ANIMALE SI PRESENTAVA IN PRECARIE CONDIZIONI, AVENDO UN’ AMO ALLA BOCCA, RICHIEDEVA L’INTEREVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA.

PORTATO L’ANIMALE AL SICURO PRESSO GLI UFFICI DELLA GUARDIA COSTIERA DI ISCHIA, SI PROVVEDEVA A CONTATATTARE LA STAZIONE ZOOLOGICA “ANTON DOHRN” DI NAPOLI, SPECIALIZZATA PER TALE TIPOLOGIA DI INTERVENTO.

PERTANTO, DOPO LE PRIME TEMPESTIVE CURE DEL CASO PRESTATE DAI MILITARI SU INDICAZIONE DEL PERSONALE SPECIALIZZATO, IL BELL’ESEMPLARE, AVENTE UNA LUNHEZZA DI CIRCA 70 CENTIMETRI, VENIVA TRASPORTATO A NAPOLI ED AFFIDATO ALLE CURE DEI VETERINARI DELLA STAZIONE ZOOLOGICA “ANTON DOHRN”.


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Servizio Particolare di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

***************************************

PRIMO ATTO

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

*************************************************

SECONDO ATTO

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Il Servizio Particolare

dalla Sala-Teatro Excelsior di Ischia

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Speciale Reportage di

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

ANNA FERMO INTERVISTATA

DA ISOLAVERDE TV

LA PRESIDENTESSA DELLA FIDAPA DI ISCHIA

DOTT.SSA ANNA FERMO

LA COMMISSARIA DIRIGENTE DELLA POLIZIA DI STATO DI ISCHIA

DOTT.SSA STEFANIA GRASSO

INTERVISTATA DA TELEISCHIA

IL VICE SINDACO DI ISCHIA

DOTT. CARMINE BARILE

L’AVV. CALISE INTERVISTATO

DA ISOLAVERDE TV

L’AVV. MICHELE CALISE

L’AVV. MARIA GRAZIA DI SCALA, LA COMMISARIA DI POLIZIA STEFANIA GRASSO E

CATERINA MAZZELLA-CESAREO


L’ASSESSORE DEL COMUNE DI ISCHIA

DOTT.SSA MARIANNA BOCCANFUSO

CON ANNA FERMO E STEFANIA GRASSO


ENZO BOFFELLI

PROMOTORE TEATRO DI ISCHIA




CAPITANO MELISSA SIPALA

COMANDATE DI COMPAGNIA CARABINIERI DI ISCHIA

DOTT. STEFANIA GRASSO

COMMISSARIO DI PUBBLICA SICUREZZA DI ISCHIA  E MELISSA SIPALA


L’AVV. MARIA GRAZIA DI SCALA CON STEFANIA GRASSO E MELISSA SIPALA


CATERINA MAZZELLA-CESAREO


AVV. NICOLANIELLO BUONO


Lo Speciale Reportage

dalla Biblioteca Antoniana

è stato realizzato da

GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


I GIOCATORI DEL NAPOLI

HAMSIK, BEHRAMI, DOSSENA, DONADEL, GAMBERINI, PANDEV E GARGANO

ALL’EDEN DI CARTAROMANA

PER UNA GIORNATA PIENA TUTTA ISCHITANA



GLADIATOR – ISCHIA ISOLAVERDE 0 – 0

GLADIATOR: Maiellaro, Pastore, Viglietti, Gatta, Borrelli, Criscuolo, Longo (43’ s.t. Armonia), Di Pietro, Del Sorbo, Bonavolontà (8’ s.t. Mazzeo), Leone (27’ s.t. Puccinelli). All.: Squillante

ISCHIA ISOLAVERDE: Mennella, Finizio, Tito, Ausiello, Mattera, Rainone, Conci, D’Ambrosio, Cunzi (11’ s.t. Perna), Armeno (19’ s.t. Picascia), Masini (37’ s.t. Galizia). All.: Campilongo

Arbitro: Guarino di Caltanissetta

Angoli: 9 a 5 per il Gladiator

Ammoniti: Viglietti, Mattera, Criscuolo, Rainone, Armeno, Masini

Recupero: 1° tempo 1’ – 2° tempo 5’

Spettatori: 1.400 circa

Si conclude con un risultato di parità senza reti il big match di Santa Maria Capua Vetere. Inizia bene l’Ischia che nei primi 20’ di gioco non riesce a concretizzare ben tre palle da gol nitide. Il Gladiator cerca di controllare, cercando le contromisure. Nel secondo tempo sono i padroni di casa a mettere in difficoltà l’Ischia, andando vicino alla realizzazione in diverse occasioni. L’Ischia soffre la maggiore pressione dei nerazzurri, anche se in contropiede cerca di rendersi pericolosa. Alla fine risultato giusto.

Quì Ischia. D’Ambrosio non è più gialloblù

rescinde il contratto per motivi famigliari

ISCHIA – Massimo La Porta – addetto stampa – foto Franco Di Noto Morgera (c) ALMANACCO CALCIO CAMPANO ON LINE

La SSD Ischia Isolaverde, comunica la rescissione del contratto che legava il calciatore Michele D’ambrosio alla società gialloblù. La società ha assecondato le esigenze familiari del calciatore, costretto a lasciare l’Ischia per essere vicino alla propria famiglia. La SSD Ischia Isolaverde ringrazia Michele D’Ambrosio per il lavoro svolto e gli augura la migliori fortune sportive.

“Esprimo profonda tristezza per questo addio”. Un Michele D’Ambrosio visibilmente emozionato saluta la dirigenza, la squadra ed i tifosi dell’Ischia. “Con grande rammarico sono costretto ad abbandonare questa realtà meravigliosa, speciale sotto tutti i punti di vista. Devo lasciare questa maglia per motivi familiari. Sono molto dispiaciuto, lascio un gruppo, una società ed un ambiente composto da tifosi splendidi. Ringrazio l’allenatore Salvatore Campilongo che ha creduto in me e tutti quelli che mi hanno accolto in modo eccezionale. Purtroppo nella vita capita di vivere situazioni difficili.

Auguro all’Ischia la vittoria del campionato!”

VA BENE COSI’

Un buon punto su un campo difficile e contro un ottima squadra il bicchiere è sicuramente mezzo pieno.I 400 tifosi accorsi all’Excelsior hanno dapprima gridato al gol con Cunzi,tremato su alcune leggerezze della difesa che per poco non favorivano i neroazzuri,ma alla fine sono usciti soddisfatti e l’applauso finale ne è la testimonianza.Il campionato è apertissimo e la squadra di Campilongo dovrà sicuramente sudare per spuntarla a Maggio.
26/11/2012 · Senza categoria, Sport

Il presidente carlino diffonde i colori dell’ischia calcio

anche in Cina con io cinesi…interessati

Davvero fuori dal comune quel che accade a Ischia. Poichè quando c’è Raffaele Carlino in tribuna la squadra non perde mai, adesso che il presidente onorario è in Cina per motivi di lavoro alcuni tifosi gialloblu si portano dietro la sua foto al “Mazzella”. L’esperimento scaramantico è perfettamente riuscito: doppia vittoria consecutiva contro Real Nocera e Grottaglie, primato conservato in classifica.
Intanto Carlino a Shanghai non ha perso di vista (anzi d’udito) la sua squadra. Non solo ha seguito minuto per minuto, telefonicamente, le due ultime partite casalinghe dell’Ischia (il fuso orario glie lo permette, in Cina sono le 21,30 quando i gialloblu di Mandragora scendono in campo), ma tra un incontro di lavoro e l’altro ha trovato anche il tempo per fondare il primo “Fans Club Ischia Football Club” in Cina. Sede Shanghai, presidente Massimiliano De Giovanni, Director Manager dell’ufficio Carpisa in Cina. Vice presidente Antonio Cecere. 44, per il momento, i tifosi affiliati, prevalentemente cinesi, in gran parte donne (26 contro 18). Verranno ad Ischia a metà maggio con la nazionale cinese: lo stesso presidente De Giovanni si sta attivando per organizzare un’amichevole di lusso contro l’Ischia al Mazzella. Sperando di trovarla già in serie C.

Giosi Ferrandino sindaco d’Ischia

fa la stessa cosa alla Bit di Milano